Menu

Mostra documentaria sul patriota Dionisio Baratta

E' stata inaugurata Sabato 23 Dicembre alle ore 17.30 la mostra documentaria "Il Risorgimento a Castrovillari. Storia di un patriota dimenticato:il capitano Dionisio Baratta"

nella quale sono esposti diversi cimeli ottocenteschi, tra cui abiti da cerimonia appartenuti al patriota Muzio Pace, marito della N.D. Maria Baratta e il libro "Garibaldi e i suoi tempi" donato da Jessie White "Miss Uragano", infermiera di Garibaldi al capitano N.H Dionisio Baratta. I cimeli appartengono alla collezione privata di Casa Baratta e sono a loro volta appartenuti al N. H. Dioniso Baratta, medico, capitano e patriota risorgimentale. Ubicata nella splendida sala espositiva della Cappella Gallo restaurata, presso Palazzo Gallo,  la mostra è stata presentata, dopo i saluti istituzionali dell'avv. Francesca Dorato vicesindaco della città di Castrovillari, dalla prof.ssa Ines Ferrante presidente dell'associazione culturale Mystica Calabria, dal prof. Franco Blaiotta già docente di lettere e dirigente scolastico e dal N.H Paolo Baratta cultore di storia locale e profondo conoscitore delle vicende storiche dell'antica e nobile famiglia Baratta protagonista indiscussa della storia di Castrovillari. La mostra è fruibile dal 23 Dicembre 2017 al 7 Gennaio 2018 dalle 17.alle 19.00 e, nei giorni festivi o di mattina, su prenotazione. A curare la mostra, con il patrocinio dell'Ente Parco Nazionale del Pollino, l' associazione culturale Mystica Calabria operante a Castrovillari allo scopo di valorizzare e diffondere il patrimonio storico-artistico con particolare riferimento alla cultura calabrese, e che ha fortemente voluto esporre nella Cappella Gallo,  un luogo particolarmente rilevante per il territorio,  consapevole del fatto che gli spazi storici debbano essere valorizzati per mezzo di eventi culturali che mettano in evidenza il patrimonio esistente e favoriscano la conoscenza  e la divulgazione della storia e della cultura del territorio stesso.

(in foto abito originale del XIX secolo appartenuto a Muzio Pace - collezione privata Antonella e Mariarosa Chiappelli)

 

Leave a comment

back to top

Login or Sign In

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.